Ispra: Strategie UE per stimolare e promuovere le Alpi

“Una strategia dell’UE per la regione alpina – Insieme per una regione alpina integrata, innovativa e sostenibile”. Questo il titolo dell’incontro che la sezione specializzata Unione economica e monetaria, coesione economica e sociale (ECO) del Comitato economico e sociale europeo ha organizzato il 25 giugno 2015 a Ispra (Va).
Incontro al quale Wood Beton Spa era presente e dove il suo rappresentante, l’Ing. Giovanni Spatti, ha partecipato in qualità di oratore al dibattito sul tema: “Stimolare una crescita sostenibile e promuovere l’innovazione nelle Alpi”.

Crescita, innovazione e uso delle risorse naturali e culturali

Dopo la regione baltica, danubiana e adriatico-ionica, la regione alpina è infatti la quarta area dell’UE a sviluppare una sua strategia macroregionale: con la collaborazione di sette Stati (Austria, Francia, Germania, Italia, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera) e della Commissione europea, sono stati individuati tre pilastri specifici sui quali basare la cooperazione futura, ovvero la crescita sostenibile e la promozione dell’innovazione, la connettività e la sostenibilità delle risorse naturali e culturali.

 

alpi-mappaQuesti i temi trattati anche dall’ing. Spatti, che ha illustrato accuratamente la strategia adottata dall’azienda Wood Beton Spa, la quale fa dell’innovazione e della collaborazione con stati quali la Svizzera e l’Austria uno dei suoi punti di forza e che vede in questo una risorsa fondamentale per lo sviluppo della Regione Alpina.
Wood Beton è infatti in grado di innovare processi e prodotti, grazie ad un elevato livello di progettazione e di flessibilità, offrendo la possibilità al Cliente di personalizzare ogni soluzione in base alle proprie esigenze.
E’ per tale motivo che l’azienda reputa molto positiva la collaborazione con partner presenti nell’arco alpino, in quanto quest’ultimi sono in grado di fornire materiali (approvvigionamento e produzione) per lo sviluppo di progetti innovativi: il materiale principale utilizzato è infatti il legno, risorsa ampiamente disponibile in EUSALP (macro regione alpina).
Pertanto, è proprio grazie a questa unione che Wood Beton ha la possibilità di attrarre investitori nazionali ed internazionali (dentro e fuori della regione alpina): ciò significa avere la forza per realizzare grandi strutture, creare nuove fabbriche e, di conseguenza, nuovi posti di lavoro.

Il ruolo di Wood Beton

ispra-spatti

Grazie a queste cooperazioni, Wood Beton Spa ha realizzato e sta realizzando tutt’ora delle strutture imponenti di grande prestigio.

L’ing. Giovanni Spatti, durante il suo intervento, ne ha elencata qualcuna a titolo esemplificativo:

  • Moxy Hotel: con la partnership di un investitore straniero di fama mondiale, è stato realizzato un nuovo stabilimento di produzione, dove ci si occupa della progettazione, della produzione e dell’installazione di elementi prefabbricati per la costruzione di alberghi.
  • QxQ: in collaborazione con un importante investitore estero, si sta mettendo a punto uno studio per la progettazione e la produzione di vari modelli di case prefabbricate; il prototipo è in fase di costruzione.
  • Albero della Vita: è stato realizzato grazie all’unione delle abilità progettuali di Wood Beton e la capacità produttiva del suo partner in EUSALP, ottenendo un ottimo risultato per la sostenibilità, passando da una struttura in acciaio a una struttura in legno.
  • Oversalus RSA: è in fase di costruzione una nuova residenza per anziani, realizzata grazie all’innovazione di elementi costruttivi e del processo di costruzione (nuovo sistema brevettato denominato TOTEM) e miscelando diversi materiali, quali il cemento per struttura principale e il legno per le pareti.