Sopraelevazione villa privata - Sulzano (BS)

Eleganza e funzionalità fronte lago

 

 

L’intervento è stato eseguito su di un edificio posto nella zona collinare, panoramica e dominante rispetto al centro storico di Sulzano (Bs).

Si tratta di una villa unifamiliare nella quale è stata ampliata la porzione del primo piano: l’aggiunta del nuovo volume ha voluto rendere la costruzione attuale, ma poco invasiva, con la finalità di conciliare “artificio” e “natura”.

A tale scopo è stato creato un volume dalla geometria semplice, dove il fronte-lago è caratterizzato da ampie vetrate sia per sfruttare l’irraggiamento diretto, che per godere dello spettacolare panorama.

Il contesto dell’intervento ha presupposto una particolare sensibilità nella scelta dei materiali e della tipologia edilizia e, proprio per questo, la composizione architettonica ha mirato a creare un raffinato gioco di trasparenze verso l’esterno per sottolineare l’intorno naturale, privilegiando un linguaggio essenziale e lineare, creando un gioco di chiusure e aperture, dove la staticità dell’insieme ha acquistato una dinamica contemporanea offrendo ai proprietari inquadrature sull’esterno e una terrazza all’aperto dove poter godere di momenti di convivialità.

Il progetto dell’Arch. Sara Zenti si sviluppa sul rapporto con il paesaggio e le esigenze della committenza; la particolarità del luogo non ha lasciato in questo caso indifferente il modo di intervenire sull’esistente: proprio per questo è stato scelto il legno per realizzare l’intervento, in modo tale da non contrastare con il contesto paesaggistico.

Le pareti portanti sono, infatti, a telaio, realizzate in stabilimento e complete di cappotto esterno sagomato in polistirene, dallo spessore di 8 cm. Anche la copertura è stata totalmente prefabbricata: si tratta di una copertura calpestabile piana, del tipo Preconnect®, con intradosso piano in legno lamellare, 24 cm di lana di roccia, e un doppio strato di osb.

Un ampliamento realizzato a regola d’arte, con un’interpretazione del nuovo volume coerente ma, allo stesso tempo, identificato come oggetto architettonico contemporaneo: l’insieme sistematico di tecnologia e architettura ha reso l’edificio perfettamente armonico all’interno del contesto edilizio in cui si colloca.

Sistemi costruttivi utilizzati